soing@soing.eu
Tel: 0586.426710

SISMICA PASSIVA HVSR

La metodologia di simica passiva HVSR si basa essenzialmente sul rapporto spettrale delle componenti H/V del rumore simico ambientale e permette di valutare gli effetti locali di sito.

Tale rumore è generato da sorgenti naturali o antropiche, per esempio le perturbazioni atmosferiche, l’effetto delle onde del mare, il traffico veicolare e le attività industriali costituito essenzialmente dall’insieme delle piccole vibrazioni sismiche che si sviluppano come onde di Rayleigh sulla superficie terrestre.

Se tali onde si propagano in un sismostrato caratterizzato da un forte contrasto di impedenza con il sottostante (rapporto tra i prodotti di velocità delle onde sismiche e la densità del mezzo attraversato) si genera una amplificazione di sito caratterizzata da una determinata frequenza (frequenza di risonanza), il cui valore è in funzione della velocità e dello spessore dello strato attraversato.

L’acquisizione dei dati viene effettuata da un tromografo e la loro elaborazione avviene mediante l’impiego di un software in grado di consentire la determinazione delle frequenze di risonanza del sottosuolo mediante la tecnica dei rapporti spettrali secondo le linee guida del progetto europeo SESAME (Site EffectS assessment using Ambient Excitations, 2005).

Obiettivo:

Tale tecnica sempre più impiegata per la sua facilità di impiego rappresenta lo strumento principale in campo sismico per la determinazione delle frequenze di risonanza dei terreni e degli edifici. Viene utilizzato inoltre per le ricostruzioni sismostratigrafiche sia superficiali che profonde grazie all’ampio “range” di frequenze che riesce a trattare coadiuvando ed implementando i risultati che si possono ottenere dalle tradizionali tecniche di sismica a riflessione e sismica a rifrazione. Attraverso processi di inversione basati sulla curva H/V è possibile ricostruire i profili delle velocità delle onde S in modo da confrontarle eventualmente con quelli ottenuti da tecniche di sismica attiva come i MASW.

Le registrazioni delle vibrazioni mediante tromografo sono largamente impiegate nei campi ingegneristici e delle strutture per la determinazione delle frequenze di risonanza dei manufatti e delle ampiezze delle vibrazioni antropiche che si trasmettono agli stessi.

Campi di applicazione:

  • Relazioni geologiche – geotecniche – sismiche
  • Ricostruzioni sismo – stratigrafiche
  • Studi di risposta sismica locale (RSL)
  • Pianificazione territoriale (microzonazione sismica, P.A.T., P.I., ..)
  • Studi vibrazionali e monitoraggi dinamici su strutture.

Alcuni progetti che usano la tecnica SISMICA PASSIVA HVSR