soing@soing.eu
Tel: 0586.426710

PROVA SCLEROMETRICA

L’indagine sclerometrica è un’indagine non distruttiva che fornisce una stima della resistenza a compressione del calcestruzzo in opera  attraverso la misura dell’indice di rimbalzo.

Quest’ultimo parametro è legato alla durezza superficiale del calcestruzzo, quindi tanto maggiore è la resistenza del materiale, tanto minori sono le deformazioni sulla superficie dopo l’impatto e tanto maggiore risulta l’altezza del rimbalzo.

Per ogni area di prova vengono acquisiti un minimo di 12 misure valide, ovvero 12 battute effettuate con uno sclerometro meccanico.

La prova deve essere preceduta da un’indagine georadar per evitare di eseguire le battute in aree interessate da armature.

Le norme di riferimento sono: la UNI EN 12504-2:2012 e le Linee Guida per la valutazione delle caratteristiche meccaniche del calcestruzzo in opera edite dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei LL.PP.- Settembre 2017.

prova sclerometrica

Obiettivo:

Gli scopi principali sono:

  • la stima della resistenza a compressione del calcestruzzo in opera attraverso la correlazione con curve sperimentali
  • valutare almeno il grado di omogeneità superficiale del calcestruzzo.

Campi di applicazione:

  • Verifiche di vulnerabilità sismica di edifici esistenti
  • Verifiche statiche di edifici esistenti
  • Caratterizzazione del calcestruzzo

Alcuni progetti che usano la tecnica PROVA SCLEROMETRICA