soing@soing.eu
Tel: 0586.426710

La Videoendoscopia

Gli endoscopi vengono impiegati per lo studio in sito di cavità sia naturali che artificiali allo scopo di osservare direttamente, in punti inaccessibili, la morfologia, la tipologia e lo stato di conservazione dei materiali.

Soing esegue indagini videoendoscopiche con strumento XL Vu VideoProbe della GE sensing end Ispection technologies. L’apparecchiatura è composta da una micro telecamera, dal videoprocessore e dal monitor.

La sonda di diametro 0,6mm e lunghezza 2m è munita di luce a LED per l’illuminazione e un sensore CCD che raccoglie i segnali luminosi e li trasmette via cavo al videoprocessore; quest’ultimo elabora i segnali e li elabora in immagini che vengono ricostruite su video.

tecnica della videoendoscopia
tecnica diagnostica endoscopia

Obiettivo:

L’endoscopia è una tecnica molto utile nella diagnostica in quanto dà la possibilità di poter osservare direttamente la forma e l’aspetto di quanto indagato con tecniche non invasive dalla superficie e consente di effettuare valutazioni di tipo qualitativo ed in alcuni casi quantitativo.

Nel settore edile l’analisi videoendoscopica all’interno di fori di piccolo diametro eseguiti appositamente nella muratura permette la distinzione dei materiali nel caso di elementi strutturali eterogenei.

Le analisi con videoendoscopio hanno rivelato una certa importanza per la sua peculiare possibilità di acquisire preziose informazioni all’interno di materiali limitando l’invasività all’esecuzione del foro di percorso.

Campi di applicazione:

Verifica dei materiali che caratterizzano una muratura storica, indagata in precedenza con indagini non invasive (GPR, ERT Ultrasuoni)

Verifica dello stato di conservazione dei materiali costituenti la muratura

analisi videoendoscopica

Alcuni progetti che usano la tecnica VIDEOENDOSCOPIA